Eco-nuotata per difendere il mare e l’ambiente, l’iniziativa


Una eco-nuotata per sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente e del mare. Il 21 febbraio si svolgerà a Terracina un’iniziativa davvero originale per dire no alla dispersione di plastica. Gli studi hanno dimostrato che le spiagge sono invase dalla plastica trasportata dal mare. Tanto da imporre strategie mirate.

Per tenere alta l’attenzione sul tema e richiamare alle proprie responsabilità tutti, da chi deve decidere ed adottare strategie, ai singoli cittadini che devono conformare i propri comportamenti alla consapevolezza ed alla responsabilità, Rifiuti Zero Terracina di Zero Waste Italy, con il Patrocinio del Comune, di Let’s do it Italy, e Plastic Free Beaches e la collaborazione di WWF Litorale Laziale, Fidapa BPW Italy-Sez. Terracina, Libraduepuntozero, Associazione Demetra, Sindacato Italiano Balneari e il supporto di Ditta De Vizia, Associazione Sportiva Pesca Posidonia, Società Italiana Salvamento-Sez. Terracina, IDEA10, VISIT Terracina, Ascom Terracina, ha inteso organizzare una Eco-nuotata “invernale” nel tratto di mare che abbraccia la spiaggia di Ponente con un percorso di circa 3,5 Km.

Le Eco-nuotate nascono come eventi finalizzati a porre attenzione sui grandi temi dell’Ecologia e dell’Inquinamento del nostro Pianeta, con particolare riferimento a quelli legati alla protezione dei nostri mari.

La Eco-nuotata verrà svolta da Enzo Favoino, componente della squadra italiana di nuoto in acque gelide. Si tratta di nuotatori esperti ed allenati in acque particolarmente fredde, che hanno rappresentato l’Italia nelle gare internazionali del circuito del nuoto in acque gelide, nuotano e gareggiano in mari e laghi a latitudini e/o altitudini “estreme”. La nuotata avrà inizio verso le ore 10.30 in località Torre del Sole, con 3 barche d’appoggio e l’assistenza al nuotatore e terminerà verso le ore 12 in zona Piazzale Aldo Moro.

Share this post