Accertamenti sul ponte del Sisto, acquisiti gli atti


Ponte del Sisto, arrivano i primi effetti dell’indagine della Procura della Repubblica sull’abbattimento della struttura. Gli uomini del Nipaf, che hanno avuto la delega per svolgere accertamenti, hanno visitato gli uffici della Regione Lazio. Il motivo? Acquisire gli atti relativi all’iter che ha portato alla demolizione del ponte nei mesi scorsi.

Come si ricorderà, la vicenda del ponte del Sisto si trascina da quasi un anno. Nel maggio del 2017 la Provincia, rilevando la pericolosità della struttura, ha avviato le pratiche per abbattere il passaggio che collega i Comuni di San Felice Circeo e Terracina lungo la provinciale Badino. Ne è seguita una querelle accesissima. Anche perché il ponte è la via di collegamento principale in una zona che d’estate si riempie di turisti.

Ma l’indagine vuole anche comprendere il perché, dopo l’urgenza di abbattere il ponte, non siano state fatte opere per riparare alla situazione di grave disagio venutosi a creare. Così come si vuole accertare se sia stato fatto tutto per evitare l’abbattimento. I carabinieri forestali stanno quindi svolgendo i dovuti accertamenti.

Share this post