Manifesti elettorali, dibattito in Consiglio. Villani: «Episodi gravi»


Campagna elettorale con i mezzi comunali? Scoppia il caso in Consiglio comunale. A introdurre il dibattito, nel corso della discussione sul bilancio dell’Azienda speciale al primo punto all’ordine del giorno dell’assise del 27 febbraio, è stato il consigliere di maggioranza Domenico Villani. Il quale, dopo aver espresso parere favorevole al bilancio dell’ente strumentale, ha posto interrogativi precisi al sindaco. «Funzionano le telecamere in periferia?».

Una domanda che ha spiazzato un po’ tutti. Ma il cui significato è venuto fuori poco dopo quando Villani ha spiegato di aver ricevuto segnalazioni (non meglio specificate e da verificare) rispetto a un mezzo comunale visto nella periferia di Terracina impegnato ad affiggere manifesti elettorali. Si tratta di supposizioni, bisogna chiarirlo subito. Di ipotesi che dovranno trovare conferme. «Non voglio fare polemiche ma chiarezza» ha precisato Villani. «So che quello che dico rimarrà registrato» ha aggiunto. «È una cosa puerile e scorretta. Io mi auguro che non sia vero». Sempre se venisse accertata. I fatti risalirebbero al pomeriggio del 26 febbraio.

A tagliare corto ha pensato il presidente del Consiglio Gianfranco Sciscione che ha preso atto della dichiarazione e ipotizzato il coinvolgimento delle autorità competenti per fare chiarezza sull’accaduto. Il sindaco Procaccini ha garantito che saranno fatti accertamenti da parte del Comune.

Share this post