Elezioni, primi dati sulle preferenze alla Camera: exploit 5 Stelle e Lega


Arrivano i primi dati sulle preferenze degli elettori di Terracina alle urne. Alla Camera dei deputati, stando ai primi risultati trasmessi dal portale della prefettura di Latina, il centrodestra si è affermato nel suo insieme in modo massiccio conquistando il 50,61% delle preferenze. Dando così il sostegno al candidato uninominale proposto dalla coalizione, Paolo Barelli.

Molto interessante il dato interno alla coalizione, con Forza Italia che si conferma il partito più prolifico in termine di preferenze in città. Gli azzurri hanno infatti ottenuto il 22,28% con 11.438 voti. Ma, come un po’ in tutto il resto del paese, la sorpresa è l’exploit della Lega che ha ottenuto ben 9.718 voti, pari al 18,93%. Di fatto il partito di Matteo Salvini tallona da vicino quello di Berlusconi. Notevole, se confrontato al dato nazionale, anche il dato di Giorgia Meloni e del suo FdI. Qui sicuramente ha pesato l’effetto traino dell’amministrazione comunale targata Fratelli d’Italia. Ottenuti 4.590 voti per l’8,94%. Minimo l’apporto di Udc-Noi con l’Italia: 474 voti pari allo 0,92%.

Boom dei Cinque Stelle e del candidato Trano, con 16.377 voti e il 31,04%. Male il Partito Democratico, che candidava al collegio la fondana Maria Civita Paparello. La coalizione di centrosinistra ha ottenuto 7.003 voti, pari al 13,27%. Il Pd, da solo, si è fermato all’11,46%, 5.886 preferenze. Dallo 0 all’1,88% tutti gli altri partiti.

Per concludere il punto sui dati delle elezioni, l’affluenza totale del voto si è attestata sul 74,84%, abbastanza in linea con la media nazionale.

Share this post