Oltre 3mila libri smarriti nella biblioteca comunale, il report degli uffici


Più di 3mila volumi considerati «smarriti». È il risultato della revisione della raccolta libraria operata nella biblioteca “Olivetti” di Terracina. Come riportato nella determinazione dirigenziale 312 del 20 marzo scorso, nella biblioteca comunale si è dovuto procedere all’espunzione di 3.158 volumi smarriti o inutilizzabili. A dire il vero, la nota con cui il personale della biblioteca comunicava lo smarrimento degli oltre 3mila volumi appartenenti al patrimonio librario della stessa non è di questi giorni. Ma del maggio del 2016, due anni fa. Di questa situazione è stata data comunicazione anche al Ministero dei Beni e delle Attività culturali e turismo, nell’aprile del 2017. Il catalogo è stato quindi «bonificato», apponendo la dicitura “libro smarrito” su ogni singola scheda catalografica. La comunicazione è stata anche inoltrata al responsabile del Sistema nazionale bibliotecario della Regione Lazio.

Nel 2017 è stata anche effettuata dal personale interno della biblioteca un’indagine generale del patrimonio librario, a seguito della quale è emersa l’inutilizzabilità, nel complesso, di 1.312 libri, incluse 217 videocassette. Ora il Comune ha determinato, in relazione ai 1.312 volumi inutilizzabili, di espungerli dal patrimonio librario.

Share this post