Tavoli, sedie e dehors: i dubbi del Pd sul nuovo regolamento


Il circolo del Partito democratico di Terracina torna a parlare di occupazione di suolo pubblico. E in particolare del regolamento, di cui di recente sono state approvate le modifiche in Consiglio comunale, che disciplinano l’installazione dei dehors. Vale a dire gli spazi esterni dei luoghi pubblici di un esercizio commerciale, temporanei o permanenti che siano. Il nuovo regolamento – spiega il Pd – rispetto al passato amplia le dimensioni esterne dei dehors. A tal punto che le strutture possono prevedere superfici addirittura raddoppiate. O comunque, sommando interno ed esterno, si arriva fino a 250 metri quadrati complessivi.

Il consigliere del Pd Alessandro Di Tommaso, già in occasione del Consiglio, aveva manifestato dubbi sul regolamento. Tesi che adesso viene condivisa punto per punto dall’intero circolo dem. «I dubbi – si legge in una nota – riguardano tutte quelle strutture che insistono sulle strade del passeggio e che rendono difficile la circolazione delle persone a causa della riduzione degli spazi. Pur considerando le categorie dei commercianti di Terracina responsabili e sagge nel gestire le concessioni ottenute, consapevoli delle ricadute negative sull’attività di un’eventuale occupazione “selvaggia” del suolo pubblico, è nostro auspicio che una parte del regolamento relativa al rapporto dimensioni interne/esterne possa essere rivisto in futuro per garantire ai cittadini un maggiore è più sano utilizzo degli spazi pubblici e di pregio (centro storico alto) della città».

Share this post