QUATTRO GIORNI AL DERBY – MAURO CICERANO: “I DERBY NON SI GIOCANO SI VINCONO”


È la settimana del derby amatoriale tra la San Damiano e l’Hermada la Fiora che si terrà sabato 20 febbraio al campo della Stazione. C’è un’attesa spasmodica in città per una partita che in un paese avaro di eventi sportivi rappresenta un vero e proprio vanto. La San Damiano ci arriva in grande ripresa con 10 punti raccolti sul campo nelle ultime quattro partite nonostante tre di questi punti siano stati tolti per una sconfitta a tavolino per motivi che dire comici è poco. Ne abbiamo parlato con Mauro Cicerano attaccante della San Damiano da 15 anni. “C’è grande delusione per aver perso tre punti conquistati meritatamente sul campo – afferma Mauro Cicerano – ma sono sicuro che trasformeremo la delusione in cattiveria agonistica e il derby arriva proprio al momento giusto”.

Cosa temi dell’Hermada? “Abbiamo molto rispetto per loro, stanno dimostrando di essere una grande squadra basti guardare la classifica che li vede al secondo posto, ma sono convinto che in questi 80 minuti il gap di classifica non conta, ritengo che i derby non si giochino ma si vincano ed io personalmente ne ho vinti molti risultando spesso decisivo”.

Di derby ne hai giocati molti, te ne ricordi qualcuno in particolare? “Il mio ricordo più bello riguarda il derby vinto 2-1 nella stagione 2010-11 con una mia punizione decisiva. Ci sono poi tanti aneddoti da ricordare, su tutti ci sono le notti insonni a pensare a come sarebbe andata la partita il giorno seguente e posso dire che nonostante siano passati 15 anni la notte prima del derby è sempre speciale”.

Share this post