Lazio Club Terracina: attesa per la manifestazione “Di padre in figlio”


Altra iniziativa del rinato Lazio Club Terracina che sabato 30 aprile presenta “Di Padre in Figlio”, una giornata a forti tinte biancocelesti dove parteciperanno tifosi, giornalisti ed ex calciatori della Lazio. La manifestazione, infatti, inizierà alle ore 15 presso lo Sporting Club Mortacino con un tonreo di calciotto tra le selezioni del Lazio Club Terracina, il Gruppo Distinti Nord Ovest Fiuggi, il Lazio Club Gaeta ed una squadra mista tra giornalisti ed amici della Lazio. Al torneo parteciperà con il suo entusiasmo carioca anche l’ex ala biancoceleste Cesar. Con l’occasione ci sarà la presentazione della mascotte “OTTO L’AQUILOTTO” che intratterrà i più piccini durante le partite. Al termine del torneo la manifestazione proseguirà nella sede del Club dove interverranno i campioni d’Italia Pino Wilson e Giancarlo Oddi che illustreranno la serata del 23 maggio “Di Padre in Figlio” giunta alla terza edizione. Con l’occasione saranno messi in vendita i tagliandi dell’evento e sarà possibile prenotare il pullman che il Club sta organizzando. Grande soddisfazione del Presidente Lauro Di Fabio che commenta così i preparativi all’evento: “Dalla nostra rinascita avvenuta il 1′ marzo con la cena di presentazione ad oggi abbiamo ricevuto un enorme successo ed abbiamo riscontrato una incredibile voglia del popolo biancoceleste di questa zona di vivere la lazialità. Abbiamo pensato che anche nella serata del 23 maggio “Di Padre in Figlio” non poteva mancare il nostro apporto e la nostra presenza, così abbiamo creato un evento ad hoc per presentare, promuovere e veicolare il maggior numero di tifosi possibile. Così è nata l’idea del torneo di calciotto e successivamente la presentazione al club della serata del 23 maggio grazie anche alla disponibilità di Wilson, Oddi e Cesar che senza indugio e con grande partecipazione hanno ribadito la loro presenza. Un momento importante per tutti i laziali anche perchè la manifestazione oltre ad avere una finalità evocativa sposa delle cause benefiche che vanno sostenute”.

Share this post