a terracina la festa della cgil pontina


 

Una giornata di incontri, dibattiti, musica e informazione: questo il senso di “Piazza Bella Piazza”, la festa della Cgil di Latina in programma per mercoledì 10 settembre presso il molo di Terracina.

La manifestazione, che rientra nell’ambito della sesta edizione di “100 piazze nel Lazio”, propone tre dibattiti su altrettanti temi: si parte alle 11 con “Contrattazione sociale per la difesa dei diritti e lo sviluppo del territorio” che vedrà protagonisti il direttore della Asl Caporossi, i sindaci di Terracina Nicola Procaccini, di Aprilia Antonio Terra, di Pontinia Eligio Tombolillo, di Sezze Andrea Campoli, l’assessore regionale ai servizi sociali Rita Visini, il segretario provinciale della Camera del Lavoro di Latina che ricopre anche la carica di Segretario Generale della Cgil Funzione Pubblica Maria Cristina Compagno.

Alle 16 si parlerà invece di “Percorsi di legalità” con il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo, Davide Faraone della segreteria nazionale del Pd, l’assessore regionale Sonia Ricci, il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, il senatore Beppe Lumia componente della Commissione parlamentare antimafia e Dario D’Arcangelis segretario provinciale della Cgil. Nell’occasione sarà presentata la proposta di legge regionale sulla legalità predisposta dal  Dipartimento legalità della Cgil di Latina di cui il responsabile è Vincenzo Liarda.

“Un patto per lo sviluppo del territorio pontino” è invece l’argomento dell’incontro in programma alle 18.30 al quale parteciperanno il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sesa Amici, il consigliere regionale del Pd Enrico Forte, il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, i rappresentanti di Unindustria, Federlazio, Cna, Legacoop, i segretari generali  della Uil Luigi Garullo, della Cisl Eva Blasik e della Cgil Anselmo Briganti.

La giornata si chiuderà con il comizio conclusivo di Anselmo Briganti e Claudio di Berardino, segretario generale della Cgil di Roma e del Lazio e con un concerto di Enrico Capuano.

La festa rappresenta un’occasione di confronto con rappresentanti delle amministrazioni locali, esponenti politici e associazioni di categoria nell’ottica di una ripresa del dialogo con tutti gli interlocutori per mettere in campo progetti condivisi e concreti di ripresa e sviluppo del territorio pontino.

Tags cgilfesta

Share this post