Acqua sporca, a caccia dei responsabili


Tempio di Giove. Anxur Time

L’allarme lanciato ieri dalla zona sud sul litorale di Terracina per una enorme scia di sporcizia che ricoperto gran parte della superficie del mare, ha lasciato il segno anche se ieri pomeriggio si è ristabilita la normalità compresa la possibilità di fare il bagno. Ma ci si interroga sui motivi che hanno portato quest’ondata di schifezze a ridosso del bagnasciuga.

mare inquinato? anxur time

In tutto questo ci piace sottolineare la professionalità dei gestori degli stabilimenti balneari coinvolti in questo fenomeno, che hanno sconsigliato i propri clienti ad entrare in acqua con la logica conseguenza da parte di quest’ultimi di lasciare la spiaggia e il relativo servizio bar che in pratica ieri non ha lavorato.

Sono stati loro ad allertare immediatamente la Capitaneria di Porto di Terracina che è subito intervenuta per effettuare dei prelievi consegnati nel pomeriggio ai responsabili dell’Arpa. I risultati arriveranno nei prossimi giorni. Al di la dell’esito delle analisi va detto che ieri si è presentato uno spettacolo decente. Blatte, pannolini, liquami di ogni genere galleggiavano in acqua tra lo stupore generale. Eppure, va detto che un paio di mesi fa sono stati resi noti i risultati dei prelievi dell’acqua e nella zona in questione è balneazione è risultata idonea.

mare inquinato? anxur time

In attesa dei nuovi risultati però sarebbe bene capire cosa è successo. E’ stato un fenomeno isolato? E’ successo qualcosa al largo di poco chiaro? Il solito problema di quello che arriva dalle montagne circostanti? Il problema depuratore è stato risolto. Dismesso ufficialmente quello storico alle porte sud di Terracina, sta ora funzionando a pieno regime quello più potente di Borgo Hermada.

Ma la presenza di blatte e liquami fanno pensare soprattutto ad un sistema fognario inadeguato o a qualcuno che ha voluto fare il furbo sulla pelle degli altri. Una cosa però si può fare. Aumentare i controlli per evitare lo scempio di ieri. E’ rimasta l’unica speranza.

mare inquinato? anxur time

Intanto, dalle prime risultanze ufficiali dei tecnici dell’Arpa Lazio confermerebbe essere stata generata da una “abnorme fioritura algale” dovuta all’alta temperatura dell’acqua del mare.

In ogni modo i risultati saranno comunicati ai cittadini lunedì prossimo.

Allo stato attuale, infine, non ci sarebbero elementi di preoccupazione per la salute dei bagnanti. Resta il fatto che ieri in acqua c’erano blatte, liquami e schifezze di ogni genere al di la “dell’abnorme fioritura di algale”.

Share this post