AGEVOLAZIONI FISCALI PER I “NUOVI ITALIANI”


Il fisco italiano prevede numerose agevolazioni fiscali per i “nuovi italiani”, cioè per coloro che trasferiscono la residenza in Italia per svolgervi un’attività di lavoro. L’intento del legislatore fiscale è quello di attirare risorse umane, investimenti e patrimoni in Italia. Sono previste specifiche agevolazioni per:

  • i docenti e ricercatori residenti all’estero che rientrano in Italia;

  • i lavoratori “impatriati”, vale a dire laureati che hanno svolto attività lavorative all’estero o studenti che hanno conseguito un titolo accademico all’estero o manager e lavoratori con alte qualificazioni e specializzazioni;
  • individui non residenti ad alto potenziale economico e patrimoniale, per i quali è prevista una tassazione agevolata dei redditi prodotti all’estero, che consiste nel versare un’imposta sostitutiva dell’Irpef per sé e peri propri familiari.

Docenti e ricercatori residenti all’estero che rientrano in Italia

Esenzione per un periodo di 4 anni del 90% del reddito di lavoro autonomo o dipendente prodotto in Italia.

Lavoratori “impatriati”

Esenzione per un periodo di 5 anni del 50% del reddito di lavoro autonomo o dipendente prodotto in Italia.

Nuovi residenti ad alto potenziale

Imposta sostitutiva per 15 anni sui redditi prodotti all’estero: 100.000 euro annui per sé e 25.000 per ogni familiare.

Vi dice nulla il fatto che Cristiano Ronaldo sia venuto a giocare in Italia??

 

dott. Silviano Altobelli

Consulenza Fiscale

Share this post