Agostino Pernarella interviene sulla malavita organizzata


In una nota il candidato a Sindaco Agostino Pernarella interviene sulla delicata questione del potere economico di cui è in possesso la malavita organizzata a Terracina. Il candidato de Il Sestante e Res invita i suoi sfidanti a guardarsi intorno. “Invece, Di Tommaso interviene su tutto, invierebbe anche gli auguri di compleanno ad ogni cittadino se gli elettori non fossero migliaia- dice Pernarella-, Corradini e Procaccini fanno a gara a proclamarsi terracinesi di puro sangue: ma perché nessuno dei tre, né ora né prima, ha mai denunciato la trasformazione della loro città in lavatrice di soldi sporchi e la conquista da parte delle organizzazioni criminali di tantissime attività economiche?

Terracina cicloturistica. Anxur Time

Cosa li fa tacere? Paura? Incapacità di capire? Il rischio di perdere voti? Come si a pensare che candidati così diano  la garanzia di assicurare alla città un buon governo, se eletti? Anche dopo continueranno o ad avere paura,  o a non capire, o a tenere più ai voti che al bene pubblico”. Pernarella conclide.”Io, con le mie liste Sestante e Res, ho proposto che il Comune revochi le licenze commerciali, su segnalazione delle forze dell’ordine, ai titolari di attività in odore di mafia e camorra. Sarà uno dei primi atti che approveremo se gli elettori ci manderanno a governare”.

Share this post