Aiuti a famiglie ed imprese, Azzola (Lega): «Agire subito»


«Le novità del Decreto di Aprile sul tavolo del Governo vedranno numerose manovre atte, speriamo, al sostegno di famiglie ed imprese in difficoltà. Ma la buona notizia che da vicino ci riguarda è la sospensione, ripeto sospensione e rinvio dei tributi locali per tutto il 2020». Simone Azzola del direttivo della Lega Terracina analizza la situazione. «Saranno gli enti locali a decidere su Imu, Tari ed altri tributi locali. Certo, il nostro auspicio è che tale manovra preveda, il prossimo anno, una importante riduzione per alcune categorie, relativamente alle imposte più sentite, come la Tassa sui Rifiuti e la Tassa sull’occupazione del suolo pubblico, per evitare che tale rinvio vada inevitabilmente a sommarsi alle imposte correnti. Ora, allo studio dell’Amministrazione, c’è la ricerca di modalità e mezzi per coprire il mancato gettito fiscale che tali tributi portano nelle casse comunali. Tuttavia, data la concreta possibilità di rinviare al 30 novembre tali termini, mi concentrerei più sulla domanda che va presentata obbligatoriamente entro il 31 maggio, in modo tale che le somme non incassate dall’Amministrazione siano comunque coperte e garantite dalla Cassa depositi e prestiti. In questo modo non solo si riuscirà a far fronte ai mancati incassi temporanei previsti dal rinvio, ma si potrà utilizzare quel “pacchetto” fondi delle casse comunali, prima destinati a compensare quel gap di entrata, per spese di necessità ed urgenza che l’attuale emergenza porterà in evidenza nel breve periodo. Faccio un esempio pratico: utilizzare queste disponibilità per creare dei buoni pasto dedicati a chi già è e chi si troverà in situazioni di futura indigenza, un può sulla linea dell’iniziativa “MessinaFamiglia” proposta dal Sindaco di Messina, De Luca».

Share this post