Al Maggiore Orlandi intitolata la Sala riunioni del Comando logistico Aeronautica


Lunedì 18 novembre, al Comando Logistico, si è svolta la cerimonia di intitolazione della Sala Riunioni in onore del Maggiore Gabriele Orlandi, pilota sperimentatore, tragicamente scomparso in un incidente di volo nel corso della manifestazione aerea tenutasi presso Terracina il 24 settembre 2017 mentre pilotava il velivolo EF-2000. Ne dà una notizia l’aeronautica con una nota pubblicata sul proprio sito istituzionale.

«La celebrazione, voluta dal Comandante Logistico dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi, ha visto la partecipazione dei familiari del compianto Magg. Orlandi, dei Comandanti che lo hanno impiegato e dei colleghi che hanno condiviso con Gabriele la vita operativa al Reparto Sperimentale di Volo. Dopo una emozionante allocuzione del Comandante Logistico, con la quale ha riportato alla memoria le qualità professionali e morali di Gabriele, “…Ufficiale dalle elevatissime doti umane e professionali, distintosi sempre per la profonda passione, il grande amore per il volo e la generosità verso chiunque ne avesse bisogno…” è stata scoperta e benedetta la targa d’intitolazione della sala.

Intensi momenti di emozione hanno pervaso e caratterizzato l’atmosfera, rendendo l’evento molto partecipato. Invitati, familiari e ospiti, hanno poi visitato la sala ove è collocata la gigantografia di Gabriele in tenuta da volo, assistendo ad uno dei momenti più commoventi della cerimonia: la consegna della Sciabola d’Onore di Gabriele al Gen. Fantuzzi e custodita sino ad oggi dai familiari. La sciabola è stata collocata in una teca presso la medesima sala “Orlandi”, in memoria del collega ed amico. Il Magg. Pilota Gabriele Orlandi, dei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica – “Centauro V” – di cui è stato capo corso e Sciabola d’onore, fu prescelto per la frequenza del programma NATO Flying Training presso la Royal Canadian Air Force Base di Moose Jaw, dove conseguì il brevetto di pilota militare.

Mosso da una inesauribile e incrollabile motivazione, è stato poi selezionato quale pilota sperimentatore, operando per il resto della carriera al 311° Gruppo Volo del Reparto Sperimentale di Volo, in qualità di Test Pilot».

Foto: aeronautica.difesa.it

Share this post