Alessio Sartori e Simone Venier, niente Olimpiadi


alessio sartori, lucerna. anxur time

Giornata amara per il canottaggio italiano e pontino. Alessio Sartori e Simone Venier, gli atleti terracinesi delle Fiamme Gialle, hanno fallito la conquista del pass alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro. La regata di Lucerna era l’ultima chiamata per chi ancora doveva salire sull’aereo per il Brasile. Alessio Sartori (il terzo nella foto grande) con il quattro di coppia (con Giacomo Gentili, Luca Rambaldi e Francesco Cardaioli) è arrivato sesto a dieci secondi dal secondo posto utile per andare a Rio che vedrà invece la partecipazione di Russia e Canada. Niente sesta Olimpiade dunque per il colosso terracinese, tornato alle gara alcuni mesi fa dopo un periodo di fermo. Ci ha provato e creduto, Alessio, ma la gara di oggi non scalfisce assolutamente una carriera luminosa con tante vittorie mondiali, un oro alle Olimpiadi di Sidney 2000, un argento a Londra 2012 e un terzo posto ad Atene 2004.

simone venier, lucerna. anxur time

simone venier, lucerna. anxur time

Epilogo ancora più amaro per Simone Venier (il terzo nella foto a fianco), fuori dalle Olimpiadi nell’otto per appena 36 secondi. Pensate, gli Stati Uniti hanno vinto in 5.29.16, davanti alla Polonia con 5.29.62, terza l’Italia con 5.29.98. Un’autentica beffa per il 32enne terracinese, argento alle Olmpiadi di Pechino 2008. Terracina, dunque sarà rappresentata solo da Matteo Lodo, cugino di Alessio e una delle punte di diamante dell’Italremo.

Share this post