Allevamento cozze, deciderà il Comune di Terracina


panorama Terracina

Importante novità in queste ultime ore per quanto riguarda gli impianti di mitilicoltura. D’ora in poi infatti i Comuni avranno potere decisionale circa le autorizzazioni da dare. Il consiglio regionale del Lazio ha approvato un emendamento a tal proposito che riguarda sia gli impianti di acquacoltura e mitilicoltura sulla costa laziale. In pratica il Comune finalmente potrà entrare nel merito delle decisioni ed esprimerà ai fini del rilascio dell’autorizzazione per gli impianti di acquacoltura e mitilicoltura in mare, un parere sulla compatibilità dell’impianto con le attività turistiche ed economiche presenti nell’area. In definitiva senza il parere del Comune gli impianti non potranno essere realizzati.

Allevamento cozze. anxur time

Questo significa in particolare che anche il Comune di Terracina deciderà il proprio futuro circa le autorizzazioni da fornire a chi chiederà di installare gli allevamenti in questione. Un provvedimento , aggiungiamo noi, ovvio visto che i Comuni sono gli Enti più idonei per dare parere sulla compatibilità dell’impianto.

Per cui, se non ci saranno clamorosi colpi di scena, l’impianto di mitilicoltura a Terracina non si farà visto che, una volta tanto, tutte le componenti politiche, le associazioni e semplici cittadini, hanno fin a subito detto no a questa eventualità. Poco più di un anno fa il Comune di Terracina aveva respinto la richiesta, poi avallata alcuni mesi fa dalla Regione in favore della Mitilflegrea di Bacoli. Una imponente raccolta di firme ha dato una importante spallata all’iter che poi ha visto la sospensione di 60 giorni della stessa Regione Lazio e quindi il ricorso al Tar del Comune di Terracina. Ed ora, con molta probabilità, arriva la parola definitiva con l’emendamento regionale che conferisce ai Comuni un potere determinante nella decisione.

Share this post