Ambasciatrice nel mondo contro fame e povertà. La storia di Sara Cipriani


Una giovane ambasciatrice di Terracina selezionata per far parte di un’organizzazione che combatte la povertà e le malattie. Si chiama Sara Cipriani, ha 25 anni, e studia all’università “La Sapienza” di Roma. Parteciperà al prestigioso programma “Youth Ambassador” dell’associazione “The one campaign”. L’organizzazione è sostenuta da oltre 9 milioni di membri in tutto il mondo, 70mila solo in Italia. Si occupa di sensibilizzare l’opinione pubblica e di lavorare con i leader politici, soprattutto in Africa, per combattere contro Aids e malattie prevenibili. Ma anche per aumentare gli investimenti per l’istruzione, l’agricoltura e l’alimentazione in genere.

Per il 2018 il programma rivolgerà particolare attenzione alla figura della donna nei paesi più poveri del mondo. La terracinese Sara Cipriani e gli altri giovani ambasciatori provenienti da tutta Italia saranno quindi impegnati in Italia e nel mondo. La 25enne si attiverà per incontrare rappresentanti politici, andrà in Parlamento e organizzerà eventi. Emozionata per essere stata selezionata, a dispetto della giovane età Cipriani è già pronta.

«E’ importante che ci mettiamo in gioco e chiediamo ai nostri leader di fare la propria parte nella lotta contro la povertà estrema. Sono molto orgogliosa di essere stata selezionata per il programma Youth Ambassador che mi permetterà di impegnarmi per ottenere un cambiamento concreto per le persone che vivono in condizione di povertà. Voglio inoltre dimostrare ai miei concittadini che fare campagna su questi temi può essere facile e che, se ci uniamo e facciamo sentire la nostra voce, riusciremo a costruire un futuro migliore per tutti».

Share this post