Amore per la natura e bellezze di Terracina, la visita di Fare Verde


«Dopo giorni di pioggia, come Fare Verde abbiamo approfittato della splendida giornata per un’escursione sulla Punta Leano, luogo suggestivo dal grande valore simbolico-religioso e ambientale-paesaggistico. Abbiamo potuto constatare che il sentiero che conduce al colle, è stato letteralmente invaso da gruppi di camminatori, numerose le famiglie, e decine di escursionisti bikers. Ma la gioia di aver condiviso con così tante persone l’intima soddisfazione di una splendida passeggiata, è stata poi spenta dalla delusione una volta arrivati in cima ai piedi della Madonna del Lazio: il luogo versa in uno stato desolante di semi abbandono: le staccionate distrutte, le panche dell’area picnic divelte, la casetta adibita all’osservazione di animali ed uccelli ricettacolo di rifiuti ed escrementi, sporcizia diffusa e, qua e là, evidenti segni di accensioni di fuochi». Questa la nota dell’associazione ambientalista Fare Verde Terracina. «Fanno male gli atti vandalici di qualche inqualificabile ragazzo annoiato e la totale mancanza di educazione civica di adulti poco rispettosi del prossimo e della natura che li ospita. Ora sappiamo bene che l’area tre anni fa è stata interessata dal fuoco di uno spaventoso incendio e tuttavia non è tollerabile che dopo tutto questo tempo lo stato dei luoghi non sia stato ancora sottoposto al ripristino pre-incendio riqualificandolo. Pensiamo che tutti gli enti interessati (Comune, Ente Parco Ausoni, Regione Lazio) debbano, ciascuno per la sua parte e competenza diretta, intervenire nel concorrere ad un atteso rimboschimento, all’installazione di nuovi tavoli picnic, alla sistemazione restauro della casetta ed al ripristino della staccionata. Nessuno può sottrarsi a questo compito».

Share this post