Anche il consigliere Lauretti molla la maggioranza: entra nella Lega


Anche il consigliere comunale Andrea Lauretti lascia la maggioranza per approdare in casa Lega. Lo fa anche in seguito alle altre defezioni che nelle scorse settimane hanno visto importanti esponenti dell’attuale compagine di governo salutare tutti – non senza strascichi polemici – e all’indomani della candidatura di Valentino Giuliani a sindaco di Terracina in vista delle prossime elezioni comunali del 20 e 21 Settembre. «In questi giorni – spiega Lauretti – abbiamo letto di tutto tra post, articoli e comunicati stampa da parte dei vari schieramenti politici, ma proprio di tutto. Unione del centro destra sì, unione no, si pensava che Lega e FdI forse avrebbero gareggiato insieme, ma all’ultimo secondo sembra che l’accordo non ci sia stato. Fratelli d’Italia (Nicola Procaccini) poi ha rimarcato il veto su Forza Italia facendo tornare in vita, come ad ogni appuntamento elettorale, i fantasmi del famoso maggio 2015 quando  13 consiglieri dell’allora consiglio comunale si dimisero facendolo cadere guidati dai fili del partito del premier  Berlusconi. Il punto, più che altro, è che tra questi consiglieri vi erano anche Di Tommaso e D’Andrea, i consiglieri usciti dal PD ed oggi entrati a far parte nella coalizione insieme a Fratelli d’Italia! Il risultato è che i cittadini cominciano a stufarsi di essere spettatori di inciuci e accordi politici; si dovrebbe pensare ai programmi da offrire alla città e non a strategie per accaparrarsi la prima poltrona disponibile. È vero che le elezioni amministrative non sono mai state semplici a Terracina, ogni volta si innesca il meccanismo di candidare più persone possibili. Spesso nello stesso palazzo o famiglia ci si ritrova con più candidati in modo da sparpagliare voti che giovano solamente alle liste e candidati sindaco venendo meno a quella che deve essere una candidatura al consiglio comunale. Come già annunciato nel mese scorso, quella che era la mia lista, SìAmo Terracina, con cui sono stato eletto nel 2016, è stata totalmente sconvolta dall’ingresso di nuovi membri,  estranei e non compatibili ai canoni di centro destra con cui la lista è nata e che mi ha costretto a lasciare, nonostante i sentimenti di amicizia e rispetto che si erano creati con i membri e che oggi mi ha spinto ad entrare per la prima volta in un partito nazionale, Lega  Salvini Premier.  Nel 2016, quando sono stato eletto nel consiglio comunale da subito ho dedicato il mio tempo e la mia passione ai cittadini quotidianamente. Insieme ad Anna Maria Speranza abbiamo aperto le porte del palazzo comunale a cittadini che purtroppo non avevano rappresentanti politici nelle proprie zone cercando di supportarli per qualsiasi necessità. Siamo stati vigili sulle manutenzioni delle strade comunali, cura delle scuole, dell’ambiente  e progettazione a lungo raggio per il futuro dei nostri figli. Ci siamo scontrati con molti vincoli paesaggistici ed idrogeologici, Monte Cucca ne è un esempio, ma nonostante questo abbiamo cominciato un iter che ha trovato le soluzioni per costruire e riuscire a plasmare una città in grado di offrire servizi per le generazioni attuali e quelle che verranno. Auguro a tutti i candidati di avere in mente solo il bene di Terracina e di concentrarsi sulla campagna elettorale girando per le strade e tra la gente per scoprire veramente che siamo la città più bella del mondo e che il nostro impegno è dedicato solo a lei».

Share this post