Anche Terracina ha il suo Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi


Il prossimo 15 maggio sarà una data importante per i giovanissimi di Terracina perché si svolgeranno le elezioni del Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi. Saranno eletti ventuno rappresentanti, tra gli 8 e i 14 anni, nell’assise cittadina che, a sua volta, procederà ad eleggere al proprio interno il sindaco e il vice sindaco e nominerà gli assessori, scelti anche all’esterno del Consiglio Comunale.

L’assessore Tintari: «Occasione di partecipazione per i più giovani»

Roberta Tintari

«Sono molto contenta – dichiara il vice sindaco e assessore all’Istruzione Roberta Tintari – che la nostra città dia la possibilità ai giovanissimi di confrontarsi su temi a loro cari e di imparare a comprendere come sia importante assumere decisioni per conto di una comunità. Chi confonde questo evento con un gioco commette un errore. I nostri ragazzi hanno bisogno di confrontarsi, proporzionalmente alle esigenze della loro età, con la facoltà e la responsabilità delle scelte. La comprensione dei meccanismi democratici, la collegialità delle decisioni, la capacità di rispettare le idee degli altri e apprezzarne il contributo, sono valori che è giusto imparare sin da piccoli perché regolano la vita della comunità. Desidero ricordare che il Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi, la cui sede è l’Aula Consiliare della Città di Terracina, ha funzioni propositive e consultive da esplicare tramite pareri espressi nei confronti di Consiglio e Giunta “adulte”, a cui si aggiunge la possibilità di richiesta di informazioni agli organi e agli Uffici Comunali. Il sindaco dei ragazzi si rapporterà con il sindaco di Terracina, rappresentando il punto di vista dei diretti interessati sui temi che li riguardano».

Giovani, scuola e politiche sociali al centro dell’agenda politica

Gli argomenti di cui sarà investito il Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi sono la Pubblica Istruzione e i servizi scolastici, la sicurezza stradale, il tempo libero, lo sport, lo spettacolo, l’ecologia, le iniziative sociali e culturali, la solidarietà, l’associazionismo e la cittadinanza. Il vice sindaco Tintari conclude ringraziando «gli Uffici Comunali con il dirigente Ada Nasti e il Capo Settore Angela Altobelli per il grande lavoro svolto e i dirigenti e i docenti degli istituti comprensivi e delle scuole primarie paritarie di Terracina per la loro collaborazione nell’allestire questa importante iniziativa che rappresenta un’occasione di crescita per i giovani e per tutta la città».

 

Share this post