Ancora numeri per la Podistica Terracina


Podistica Terracina. anxur time

Continua il momento d’oro della “Podistica Terracina, di nuovo in evidenza anche nelle competizioni in calendario lo scorso fine settimana.

Hanno spinto a tutta i ragazzi impegnati nella CorSalsiccia 2018 “1° “Trofeo Carrefour Market Città di Pontinia”.

Risaltano, su tutti, il secondo posto di categoria di Tonino Panno – che ha così consolidato la sua posizione di incontrastato dominio nella speciale classifica provinciale del “Grande Slam” – e il quarto di Roberto Del Bono: atleta di vertice della squadra e punto di riferimento del podismo terracinese.

Nella top ten di categoria anche Denis D’Ammizio (sesto), giovane promessa della storica società tirrenica, e Aldo Giora (ottavo), corridore esperto e di grande equilibrio, entrambi accomunati dal medesimo autentico spirito sportivo.

In bella luce, come da previsioni, Emilio De Fabritiis e Agostino Maragoni: due irriducibili dalle mille risorse, che di mollare la presa proprio non ne vogliono sapere.

Roberto Del Bono e Raffaele Acanfora. Anxur time

Roberto Del Bono e Raffaele Acanfora

Sempre a Pontinia, brillanti risultati anche per Flavio Lisi, Davide Di Vito, Adriano De Rita e Piero Mangoni. Per loro, gratificati da un riscontro cronometrico di tutto rilievo, l’ulteriore conferma che il lavoro fatto sta andando nella direzione giusta.

A Capodimonte (VT), nel Triathlon Sprint disputato il giorno dopo, una coppia di vigorosi atleti della Podistica Terracina si è misurata anche in questa competizione: una multidisciplina tanto bella e seducente, quanto ingenerosa e devastante. Un fascino particolare, quello del triathlon, che non poteva non attrarre veri sportivi come Raffaele Acanfora e Roberto del Bono. I due compagni di squadra, dopo essersi persi di vista nelle frazioni di nuoto e ciclismo, si sono poi riavvicinati nella fase finale della corsa – al termine di una gara che aveva tolto loro forze, fiato ed energie – e a pochi metri dall’arrivo, annebbiati dalla fatica, senza neanche riconoscersi, hanno lanciato insieme la volata finale e, allo stesso tempo, il cuore oltre il traguardo.

 “Questi ragazzi – commenta il presidente Egidio Pagliaroli – continuano a regalare grandi emozioni. La loro è una sana competizione in cui non conta solo vincere, anche se gli riesce bene, ma dare sempre il massimo… salvo poi decidere, la volta dopo, che anche questo non è abbastanza!”.

 

Share this post