Antenne, dalla minoranza una nuova mozione: «Nuovo Piano entro maggio»


Prosegue la battaglia contro l’installazione di antenne nel centro cittadino, ancora una volta dalla minoranza in Consiglio parte una richiesta indirizzata alla maggioranza con cui si chiede di realizzare il nuovo Praeet, il piano-antenne fermo ormai a dieci anni fa. La mozione è stata firmata dalla consigliera del Pd Valentina Berti (nella foto), già protagonista nelle scorse settimane di una battaglia per sensibilizzare la cittadinanza sulla questione dell’ipotesi di realizzazione di un ripetitore in viale Europa. Con lei, firmatari del documento, anche i consiglieri Alessandro Di Tommaso, Pino D’Andrea e Ilaria Marangoni. La richiesta dei consiglieri è chiara: «Approvare entro e non oltre il mese di Maggio 2019 un nuovo P.R.A.E.E.T. aggiornato e nel frattempo sospendere il rilascio di nuove autorizzazioni sul territorio comunale». Il P.R.A.E.E.T è uno strumento di pianificazione settoriale attraverso cui l’Amministrazione realizza la gestione territoriale delle infrastrutture di telecomunicazione e attraverso la sua approvazione permette, inoltre, di attuare il principio di minimizzazione del rischio di esposizione della popolazione alle fonti di inquinamento elettromagnetico dislocate nel territorio.

«Il precedente regolamento – si legge nella mozione – approvato e tutt’ora in vigore risale al 2008/2009 e che in un decennio sono aumentate le esigenze di essere sempre più connessi da un lato e al contempo però è aumentata la consapevolezza dell’impatto nocivo che hanno determinate installazione sulla salute delle persone. Senza considerare che sono aumentate in questo arco temporale le richieste di nuove installazioni che hanno di fatto aumentato i conflitti tra i cittadini e i gestori determinando in alcuni casi l’inasprimento delle relazioni all’interno dei condomini o di alcuni quartieri della città; quando non dei veri e propri conflitti tra cittadini e ente».

Share this post