Appalti, gare e trasparenza, arriva la piattaforma telematica


La gestione delle procedure di gara avverrà per via telematica. Così come per gli appalti dovrà essere creato a breve termine un albo dei fornitori, sempre in via telematica. Questo impone la legge e il Comune di Terracina non potrà fare a meno di adeguarsi alle nuove norme sugli appalti pubblici. Il caso riguarda anche le procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, alle indagini di mercato e formazione e gestione degli impegni economici. Lo ha voluto l’Anac, l’Autorità anticorruzione, anche per gli appalti di importi bassi. Il tutto, ovviamente, all’insegna della trasparenza contabile e amministrativa. Così facendo, si cerca di «determinare – si legge nella determinazione del Comune di Terracina – una rivisitazione complessiva del sistema degli appalti pubblici in Italia, sulla base di nuovi principi che riescono a coniugare ambiti in tal caso fra loro contrastanti di trasparenza, flessibilità, rigore, semplificazione ed efficienza». A questo punto l’ente municipale si è dovuto dotare di una piattaforma telematica ad hoc, per cui è stata impegnata la somma di oltre 23mila euro. Sarà questo nuovo strumento informatico a occuparsi della gestione delle procedure di gara e dell’istituzione di un albo dei fornitori del Comune.

Share this post