Applausi e commozione per il maggiore Orlandi, la cerimonia


Una cerimonia commovente per ricordare un uomo che a Terracina ha perso la vita in modo tragico, davanti agli occhi di migliaia di persone, ma che da quel momento – è proprio il caso di dirlo – ha spiccato il volo verso un cielo che lo ha accolto anche quando era in vita alla guida degli aerei dell’aeronautica militare. E’ stato scoperto al culmine di una mattinata dedicata alla memoria di Gabriele Orlandi il monumento che vuole celebrare il pilota 36enne morto esattamente un anno fa in seguito a un terribile incidente aereo. Quando il capitano, poi nominato maggiore dell’aeronautica, al termina della sua dimostrazione con l’Eurofighter Typhoon, si è inabissato in mare. 

La cerimonia è iniziata nell’aula del Consiglio comunale dove, alla presenza dei genitori di Orlandi, delle più alte autorità militari e del Consiglio comunale, è stata conferita la cittadinanza onoraria al maggiore. L’evento commemorativo è proseguito nella chiesa di San Domenico Savio dove si è svolta la celebrazione religiosa. Infine, il corteo che ha portato fino al lungomare Circe, nel tratto compreso tra via Campania e via Basilicata, dove è stato scoperto fra gli applausi il monumento realizzato dal maestro Pasquale Basile. Presenti anche onorevoli e il prefetto di Latina. «Questo monumento – ha affermato il sindaco Procaccini – è testimonianza di un uomo che ci ha lasciato un messaggio, quello di dover fare sempre di più ed essere migliori».

Share this post