In attesa dell’Atto Aziendale


Ospedale Alfredo Fiorini Terracina. Anxur Time

Nella giornata di ieri si è svolto un incontro tra il Direttore Generale Dott. Michele Caporossi e Direttore Sanitario Dott. Alfredo Cordoni con il comitato in difesa del presidio ospedaliero centro di Terracina. Ovviamente il tema dell’incontro è stato l’Atto Aziendale approvato di recente dalla conferenza dei sindaci, ma si è parlato anche del miglioramento dell’assistenza negli attuali reparti e servizi con l’assunzione di personale e le necessarie attrezzature. I rappresentanti del Comitato pro ospedale hanno presso atto di alcuni aspetti. Innanzitutto che a livello provinciale non ci saranno più tre presidi ospedalieri ma un unico presidio con quattro nosocomi con la salvaguardia di Terracina e Fondi dove saranno conservati i reparti e servizi esistenti. Inoltre al Fiorini di Terracina è stato previsto al Pronto Soccorso OBI (Osservazione breve intensiva) una importante funzione per l’emergenza.

I quesiti posti sono stati relativi soprattutto alla richiesta di quattro posti letto per l’obi, se saranno garantite le 24 ore nei servizi di radiologia e laboratorio analisi e per 12 ore l’apertura al servizio di cardiologia e se saranno migliorati gli attuali servizi. Dal canto loro il Direttore Generale e Direttore Sanitario hanno confermato che il laboratorio analisi con l’assunzione di tre tecnici consente di garantire il servizio per 24 ore a Terracina, oltre a renderlo autonomo, non facendo eseguire più le analisi a Formia, ma direttamente. L’acquisto del colonscopio risolverà un grosso problema.

Ricordiamo che l’Atto Aziendale è stato inviato alla regione e se ne attende l’approvazione entro 60 giorni. Per illustrare l’esito del vertice, martedì prossimo alle 18.00 il comitato pro ospedale ha convocato un incontro per la fare il punto della situazione.

Share this post