Atti persecutori e danneggiamento, i carabinieri eseguono l’ordine del tribunale


In data 3 luglio, i militari della stazione carabinieri di Terracina traevano in arresto un uomo del luogo, in esecuzione dell’ordine per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Latina. L’uomo deve scontare la pena residua di 2 anni, un mese e 25 giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di  atti persecutori e danneggiamento a seguito d’incendio. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso il proprio domicilio, ove rimarrà ristretto in regime di detenzione domiciliare.

Share this post