Attività commerciali storiche, arrivano agevolazioni fiscali


Agevolazioni in arrivo per le attività commerciali “storiche”. Imprese che, per dirla con le parole del sindaco Nicola Procaccini, sono diventate «parte integrante del paesaggio della città». Un po’ come «un monumento o un palazzo».

Se n’è discusso nell’ultimo Consiglio comunale, quando il dibattito ha affrontato le modifiche al regolamento sull’imposta per affissioni e pubblicità. E successivamente quello sulla Tari, la tassa sui rifiuti. L’agevolazione consentirà alle imprese storiche di godere di uno sconto del 20% della tariffa e fino al 50% sulla sola parte variabile del tributo Tari.

Dopo l’introduzione dell’assessore al Bilancio Danilo Zomparelli, è stato il primo cittadino a sottolineare l’importanza di queste novità. «Anche questo è un segnale che l’economia del Comune si sta riprendendo» ha spiegato. «Abbiamo voluto dare il giusto riconoscimento a quelle imprese che svolgono da decenni un ruolo importante nel tessuto economico della città. Che hanno resistito alla tentazione di cedere l’attività, che rappresentano un’identità del territorio».

Share this post