Ausiliari ambientali, aumentano le possibilità per ottenere la qualifica


Aumentano i soggetti cui poter conferire la qualifica di ausiliario ambientale. Lo stabilisce l’amministrazione comunale in Consiglio. L’ente ha integrato il regolamento già esistente ammettendo alla qualifica di ausiliari ambientali anche gli appartenenti alla protezione civile, così come gli idonei alla selezione di servizio civile ove approvato relativo progetto ambiente e prevedendo, in favore di queste ultime due categorie, così come in favore degli appartenenti alle associazioni di protezione ambientale riconosciute, un rimborso spese limitato ai costi di trasferta e al buono pasto quando dovuto. Si ricorda che possono assumere la qualifica di ausiliari ambientali anche i dipendenti del Comune, gli appartenenti alle associazioni di protezione ambientale, i dipendenti della ditta incaricata del servizio di raccolta dei rifiuti. Il Consiglio specifica anche che l’attività deve essere svolta nella fascia oraria 11.00-15.00 e per almeno tre ore consecutive e che il decreto del sindaco ha durata di un anno e potrà essere periodicamente rinnovato solo nel caso di fattiva collaborazione del volontario/dipendente nell’espletare il ruolo di ausiliario ambientale. 

Share this post