Aziende devastate dal maltempo, Tripodi: «Stop tasse per chi ha subito danni»


Emergenza maltempo e territori devastati, la Lega Lazio chiede lo stop delle tasse per le aziende danneggiate. La richiesta arriva dal partito di Matteo Salvini, in prima linea a sostegno delle popolazioni vittime delle calamità naturali di questi giorni. «Sospensione dell’addizionale regionale per le attività commerciali, artigianali e agricole e del canone demaniale per le aziende del litorale. Sarebbe un segnale di fiducia per i cittadini da parte della Regione Lazio». 

Così il capogruppo della Lega alla Pisana Orlando Angelo Tripodi che – come riporta l’Ansa – ha chiesto in aula di affrontare immediatamente i danni provocati dal maltempo nel Lazio e di osservare un minuto di silenzio per le vittime. «Dobbiamo mettere in campo tutti gli strumenti per tutelare il tessuto economico delle aree colpite, in particolare il litorale del Lazio e le province di Latina e Frosinone – aggiunge – Però l’attivazione dello stato di calamità è necessaria anche per tendere una mano non solo agli imprenditori ma anche ai cittadini e alle amministrazioni locali e, al di là della mozione presentata dalla Lega che indica una strada chiara, invito sia l’assessore all’Agricoltura Enrica Onorati, con il quale mi sono sentito telefonicamente, che gli assessori al Bilancio Alessandra Sartore che alla Tutela del territorio Mauro Alessandri a mettere in agenda una serie di sopralluoghi: la provincia di Latina, a partire da Terracina, è devastata mentre le imprese agricole e le attività balneari del Lazio hanno riportato gravi danni. Inoltre – sottolinea il capogruppo del Carroccio – la Lega si è contraddistinta sin dall’inizio della consiliatura per la battaglia contro l’erosione costiera e da ieri la situazione è nettamente peggiorata. Pertanto – continua Tripodi – occorre accelerare l’iter burocratico e il progetto di ripascimento. Infine pongo all’attenzione lo stato di abbandono dei Consorzi di bonifica e dei Parchi regionali».

Share this post