Barbecue consigli e trucchi


L’estate è alle porte , riscaldiamo le griglie dando qualche piccolo consiglio per non commettere errori.

Partiamo dall’origine , Barbecue abbreviato BBq è un metodo di cottura secondo il quale il cibo e posto su una griglia sospesa su fiamma libera o carboni ardenti.

Oggi in commercio ci sono modelli per tutti i gusti e tasche , a gas o carbone

Nel 1° caso – vince la facilità della preparazione come della pulizia , per il gusto del cibo preparato varia da palato a palato

Nel 2° caso – Il rapporto tra l’essere umano è la preparazione dello stesso e molto intimo , Le scarpe stanno alle donne come l’uomo al barbecue. Il Bbq a carbone come quello a legna che può sembrare simile ma non lo è , conferisce sicuramente al cibo preparato quel tocco in più che a mio parere il gas non può dare.

di seguito qualche piccolo suggerimento

ACCENDERE LA BRACE – Oggi in commercio esistono prodotti che agevolano l’accensione , uno di questi è la CIMINIERA , di semplice utilizzo , basta riempire l’apposito contenitore con del carbone , accendere dal basso con accendifuoco , a mio avviso ECOLOGICI , ed il gioco è fatto. 20 minuti e avrete il vs letto di brace ardente , sarà vostro compite aggiungere all’occorrenza ulteriore carbone

QUANTO CARBONE SERVE ? –  Un sacco da 3 Kg basta solitamente per 4 persone

QUANDO POSSIAMO INIZIARE A CUOCERE ? –  Una tempistica vera e propria non c’è , molto dipende anche da quello che si deve cuocere , un piccolo trucco esiste , stendere la mano sul braciere contare per 5 secondi , se non superate i 5 secondi la brace e pronta.

Mai e poi mai far arrivare la carne da frigo o congelatore direttamente sulla griglia , le diverse temperature provocherebbero un calo delle temperature troppo brusco , facendo perdere liquidi importanti , quindi tutto a temperatura ambiente.

Fiamma bassa e brace lontana , il cibo , non dovrà mai essere a contatto diretto , si corre il rischio di carbonizzare tutto. Il fumo fa male , preferibile mantenere sempre una brace ardente , facendo attenzione ai grassi , avere la giusta distanza fa si che le eventuali gocce di grasso non finiscano sui carboni dando vita a quel fastidioso fumo molto dannoso per il nostro organismo. Vi consiglio di girare la carne utilizzando una pinza barbecue o paletta apposita è non bucare come e consuetudine con forchettoni.

LA CARNE SI ATTACCA ALLA GRIGLIA –  2 piccoli accorgimenti , primo , ungere la griglia con un panno di cotone , e ripeto di cotone , imbevuto con dell’olio di oliva , secondo metodo più spartano ,  utilizzate il grasso della carne , il vostro macellaio può darvene qualche pezzo nel momento del taglio.

LA COTTURA PERFETTA – Qui le cose cambiano da cottura a cottura , da tecnica a tecnica , dilungarsi in questo argomento potrebbe essere pericoloso , esistono anche qui in commercio , attrezzi per il controllo delle temperature molto utili , vale la regola pezzo grande cottura lenta , pezzo piccolo cottura veloce.

CONDIMENTI & MARINATURE –  Mai salare la carne prima della cottura , almeno che non si stia facendo uno specifico processo di cottura , il sale assorbe l’acqua della carne rendendola poi molto dura a fine cottura. Marinare prima , è a vostro piacimento , di sicuro mai marinare a fuoco vivo , si potrebbe incappare nel problema fumi , dannosi per il ns organismo. Salare una volta per lato , con sale grosso non più volte , consiglio di far riposare la carne preparata , un paio di minuti , in un piatto con coperchio , la carne risulterà più morbida.

simo quasi alla fine , è allora diamo anche all’occhio la sua parte , a chi non e capitato di esser stati serviti una bistecca con i quadretti ? semplicissimo , una volta portata a cottura non giratela subito ma ruotatela a 90° ed ecco fatto , la famosa quadrettatura da Chef.

Ora siamo alla fine , chi pulisce la griglia ? il compito che tutti detestano , piccolo trucco , prendete mezza cipolla infilzatela con una forchetta e il gioco e fatto.

RICETTA VELOCE CON FRUTTA

fa molto caldo e un bel dessert di frutta, è sicuramente ideale.

spiedini di frutta alla griglia con gelato alla vaniglia
TEMPO DI PREPARAZIONE 30 MINUTI

INGREDIENTI PER 8/10 PERSONE:

  • 1 Ananas
  • 250 gr Fragole
  • 500 g Gelato alla Vaniglia
  • 160 g Mandorle Pelate
  • 1  Mango
  • 100 g Miele
  • 1  Papaia
  • 4 kiwi
  • 1 o 2 bustine di zucchero di canna

    PREPARAZIONE:

    Riscaldate a bagnomaria il miele a fuoco basso, sbriciolate le mandorle e inseritele dentro il miele.

Lasciate che poi si freddi il composto ottenuto, quindi amalgamate con il gelato e rimettete di nuovo in freezer e girando il composto un paio di volte

Sbucciate la frutta e pulitela bene. Creando dei cubettoni o tagliatela come meglio preferite cercando di avere cura della presentazione finale degli spiedini di frutta.

Create gli spiedini di frutta componendoli sugli spiedini e fate dorare leggermente sulla griglia (che deve essere caldissima: ricordate che più è calda più i succhi rimangono all’interno della frutta) per pochi minuti. Servite gli spiedini di frutta molto caldi e prepariamo le palline di gelato alle mandorle e miele che era in freezer.
Cospargete sopra gli spiedini di frutta grigliati un po’ di  zucchero di canna che avremo precedentemente battuto in un mortaio

 

Marinatura carne

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sasa'

Fuoco & fiamme per passione La tradizione di una volta sarà il nostro futuro Un fuoco e la giusta compagnia gli ingredienti essenziali per una vita felice