BCCC, l’Assemblea ha approvato il bilancio 2019


La Banca di Credito Cooperativo del Circeo e Privernate, tra le banche più “virtuose” del Gruppo Cassa Centrale Banca, festeggia i 25 anni di attività, confermando il consolidato trend di crescita Così si è presentata all’Assemblea dei 3021 Soci, venerdì 3 luglio 2020, la Banca di Credito Cooperativo del Circeo e Privernate. La riunione, nel rispetto delle misure di contenimento Covid 19, si è svolta con l’affidamento, per delega, dell’espressione di voto dei soci ad un “rappresentante delegato”.

Raccolta e impieghi alla clientela in crescita, rispettivamente + 8% e + 4%, utile lordo a €/mln 1,4 (più 77% rispetto al 2018), roe al 6,17; il CET1 (indicatore di stabilità patrimoniale) al 31/12/2019 si è assestato al 24%, notevolmente superiore rispetto a quello del sistema bancario generale (13,5%) e sistema BCC (17,3%).  Assolutamente positivi anche i dati relativi al credito deteriorato, che registrano sofferenze nette allo 0,80%, e totale NPL nette al 3%, anch’esse notevolmente inferiori rispetto a quelle del sistema bancario, che evidenziano valori oltre che doppi.

 “In questi 25 anni di attività – afferma il Presidente Franco Cardinali – spinti dalla fiducia dei nostri soci e clienti, abbiamo bruciato le tappe e diventati un punto di riferimento finanziario e non solo, per il territorio; con l’apertura della nuova filiale, la sesta, in Latina, in via Don Torello, siamo giunti nel capoluogo di provincia, un traguardo importante cui tenevamo molto. Il 2019 è stato un anno importante, di ulteriore crescita sotto tutti gli aspetti; i dati suesposti lo dimostranoSottolineo, inoltre, l’importanza di aderire al gruppo Cassa Centrale Banca, che oltre alla funzione di controllo, costituisce un decisivo supporto in tutti i settori operativi e non delle banche affiliate”.

 “Per la nostra Banca – aggiunge il Direttore Generale Luigi Pacifici – il 2019 è stato un anno di ulteriore crescita sotto tutti gli aspetti, una nuova filiale, clienti, volumi, nuovi prodotti e servizi, utili e solidità patrimoniale in crescita, rischi sotto controllo; l’analisi del modello Risk Based effettuato periodicamente dalla Capogruppo Cassa Centrale Banca, continua a collocarci nella massima posizione di merito, ovvero la Classe 1. Purtroppo, l’inizio 2020 ci ha sùbito posti davanti all’emergenza covid, questa enorme sfida a cui non ci siamo sottratti facendo la nostra parte, in supporto alle famiglie e al tessuto produttivo, colpiti dalla gravissima crisi economica conseguente; in questo periodo sono stati sospesi mutui per circa 520 clienti, erogati finanziamenti, con garanzia pubblica, ad altri 310 clienti, e proseguiremo in questa direzione”.

Il primo agosto 1995 apriva la prima filiale della Banca di Credito Cooperativo del Circeo, sono passati 25 anni trascorsi in un contesto, quello del Credito Cooperativo, costituito da molte realtà ultracentenarie. Una Banca, quindi, relativamente “giovane”, che si è da sempre contraddistinta per una sana e prudente gestione, ottenendo buoni risultati economici, mantenendo una importante solidità patrimoniale, contestualmente, rispettando la mission propria del credito cooperativo, orientata ai principi di mutualità, a supporto delle famiglie e delle realtà imprenditoriale che operano nel territorio di competenza.

    

Share this post