Al Bianchini potenziata l’assistenza per gli alunni disabili, ecco il finanziamento


Anche per il prossimo anno scolastico l’inclusione scolastica e formativa degli allievi con disabilità o in situazioni di svantaggio sarà al centro dell’offerta didattica e formativa dell’ITS Bianchini di Terracina diretto dal Dirigente Scolastico Prof. Maurizio Trani.  

Il progetto presentato alla Regione Lazio, Direzione “Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo Studio”, dalla Prof.ssa Paola Mitrano, responsabile della funzione strumentale “Supporto per l’inclusione e l’ integrazione degli alunni con disagio, BES e DSA”,  ha, infatti, ottenuto un finanziamento di 58.000,00 euro da utilizzare per l’assistenza specialistica. Il progetto ha l’obiettivo di offrire ai propri allievi diversamente abili e a quelli in condizione di disagio la possibilità di usufruire in pieno delle possibilità sia tecniche sia professionali che l’Istituto può offrire loro.

Oltre ai docenti di sostegno, psicologi, psicoterapeuti, assistenti alla comunicazione, istruttori di nuoto, fisioterapisti, referenti delle diverse iniziative che caratterizzeranno il progetto, coadiutori di onoterapia, tecnici di ludoteca, referenti dei servizi territoriali favoriranno e realizzeranno l’integrazione, l’inclusione e la piena accettazione della “diversità rappresentata da ciascun studente e dagli allievi con bisogni educativi speciali e disturbi specifici dell’apprendimento per aiutarli a realizzare pienamente le proprie potenzialità espressive e le relazioni interpersonali nel contesto scolastico. Per questo ultimo aspetto vi sarà una particolare cura per i ragazzi di provenienza extracomunitaria per i quali la scuola deve predisporre interventi mirati alla promozione delle pari opportunità di accesso e permanenza nel sistema educativo scolastico. Così come un punto centrale del progetto sarà il coinvolgimento delle famiglie da realizzare grazie al confronto costante con gli assistenti specialistici e il personale docente.  Anche per l’alternanza scuola lavoro verranno predisposti dei percorsi di supporto e di accompagnamento per gli alunni disabili nei contesti di svolgimento di tale attività. 

Come ci tiene a ribadire il dirigente scolastico Maurizio Trani, gli obiettivi del progetto, nonché la tipologia di attività che saranno proposte, vogliono inserirsi in un contesto che possa favorire una riduzione delle condotte a rischio oltre che gli episodi di bullismo, la fuoriuscita prematura dal sistema scolastico,  la piena inclusione degli alunni con disabilità non solo in ambito scolastico, ma anche dal punto di vista sociale ed educativo e, in prospettiva, sostenere una inclusione di tipo occupazionale al termine del percorso scolastico e formativo, in un’ottica di apprendimento permanente che possa svilupparsi lungo l’intero ciclo di vita. Per essere autosufficienti e non restare mai soli. 

Share this post