booksharing al Gramilla


Mercoledì 24 maggio a partire dalle ore 18.30 presso il Gramilla si terrà il secondo booksharing organizzato da alcuni giovani universitari della città. In questa occasione gli intervenuti scambieranno il proprio libro con quello di qualcun altro.

L’evento è in continuità con quello precedentemente organizzato presso l’Open Art Café, lo scorso 25 febbraio, e sta cercando di acquisire una sua fisionomia e di conquistare un suo ruolo all’interno del panorama culturale terracinese. Difatti si prevede già il terzo appuntamento che, stando agli organizzatori, si terrà nel mese giugno.
Seppur l’idea di fondo dell’evento è rimasta immutata, vi è una novità che gli organizzatori sperano possa attirare più partecipanti e soprattutto più giovani. Questa volta accanto allo scambio di libri e ai consigli letterari – main core – si prevede la possibilità di degustare un aperitivo a un prezzo scontato rispetto al normale, questo grazie a un accordo tra lo staff del Gramilla e gli organizzatori.

Una seconda vita per i libri

Lo scopo dell’iniziativa nata dal web – spiegano gli organizzatori – è quello di promuovere la cultura, e la lettura, utilizzando strumenti contemporanei come i social network. Inoltre l’evento vuole evitare l’abbandono dei libri sugli scaffali permettendone il riutilizzo da parte di altri.