Buche e cantieri, un sito per denunciare e controllare i lavori


Buche, cantieri e segnalazioni: ecco un sito internet sulle condizioni delle strade di Terracina. Un luogo virtuale da dove osservare l’andamento dei cantieri e denunciare pericoli. Il portale online si chiama “Strade facendo” e nasce dall’idea del sindaco Nicola Procaccini e dell’assessore ai Lavori pubblici Luca Caringi.

Chiunque, scrivendo www.stradefacendo.it, può consultare il sito col proprio computer, tablet o smartphone. Le informazioni contenute nel portale sono fornite dal dipartimento comunale dei Lavori pubblici. Illustrano gli interventi in corso d’opera, quelli conclusi oppure in programma. Insomma, un occhio sempre vigile su buche e voragini.

Il punto forte della piattaforma è la presenza di una mappa google nella homepage. Ci sono dei marker. Cosa sono? Segnali sui quali è sufficiente scorrere sopra con il mouse oppure cliccarvi. Compare sullo schermo una infowindow che contiene informazioni sul tipo di lavori nel tratto di strada indicato. Ogni colore distingue il tipo di intervento: lavori in corso (giallo), lavori completati (verde), lavori progettati (rosa) e lavori programmati (blu).

La mappa degli interventi

«Abbiamo scelto di realizzare questo sito per aprire un canale di informazione e comunicazione continuamente aggiornato sullo stato dei lavori delle strade», le parole del sindaco. Sicuramente è anche un modo per rispondere alle tante, tantissime richieste che quotidianamente arrivano al delegato Caringi. «Mi confronto con le legittime lamentele dei residenti. È giusto anche far presente quali siano le condizioni di estrema difficoltà in cui abbiamo operato finora. Colpa della carenza di risorse, mezzi e personale. Grazie al lavoro degli uffici siamo riusciti a redigere progetti e individuare le coperture economiche vincendo bandi che ci consentono di disporre di maggiori risorse economiche. Chiediamo un po’ di pazienza e di avere fiducia. Siamo certi che da oggi ai prossimi anni Terracina avrà strade nuove e sicure».

Share this post