Bus, linee e servizi: ecco il piano tra finanziamenti in calo e nuovi servizi


Meno corse dei bus dove non c’era bisogno, linee incorporate e percorsi rivisti per abbassare i costi. Il nuovo programma di trasporto pubblico locale per l’anno 2018 è stato approvato all’insegna dell’ottimizzazione. La giunta ha messo mano al piano e dato nuove disposizione a Cotri, l’azienda che dal 2011 gestisce il servizio.

Tra gli interventi più importanti, la rivisitazione dei percorsi delle linee. Un modo per renderle più moderne e funzionali alle esigenze della cittadinanza, adattandole agli orari così come richiesto dagli utenti. Inoltre sono stati ridotti i percorsi di alcune linee prevedendo di raggiungere piazza XXV aprile (ex autolinee) e non passare per via Roma. Infine sono state rimosse le corse con bassa frequenza di utenza. Ad esempio la linea H1, prevista solo il sabato, che arrivava fino al piazzale di San Silviano.

Ma perché il Comune ha dovuto ritoccare il suo piano trasporti? Colpa dei soldi e delle risorse sempre al ribasso arrivate dai finanziamenti regionali. Anche per il 2018, si legge nella deliberazione della giunta, risulta esserci una contrazione dei finanziamenti per 81mila euro. Non pochi se si calcola che la cifra corrisponde a 46mila chilometri. Di suo il Comune ha deciso di continuare a compensare parzialmente con risorse proprie il calo dei finanziamenti, mettendo sul piatto 50mila euro.

Tra i punti principali del programma, la conferma della linea A1 Mare (bus navetta lungo tutto il litorale) con una frequenza di 30 minuti e con la possibilità di estendere il servizio.

Share this post