Caccia agli evasori di Ici e Tarsu, «premio» ai dipendenti comunali


Al Comune è costato 160mila euro, ma gli incassi sono stati molti di più. Si tratta del progetto finalizzato al recupero di somme Ici e Tarsu degli anni passati. Un progetto autofinanziato dall’ente che ha voluto puntare su alcuni suoi dipendenti con l’obiettivo di recuperare un vero e proprio tesoro. I risultati non hanno deluso le aspettative. Infatti dal 2011 al 2017 il progetto ha portato a incassare 4 milioni 171mila euro suddivise tra Tarsu e Ici, la vecchia tassa sui rifiuti e quella sugli immobili. Il compenso da dare ai dipendenti per il lavoro svolto è pari al 4% delle somme incassate, i 160mila euro di cui si diceva. Una piccola cifra se rapportata a quanto incamerato dal Comune nel corso degli anni. 

Share this post