Canone Cosap, oltre 50mila euro di incassi nel secondo trimestre


Oltre 50mila euro di incassi grazie al canone Cosap, il tributo sull’occupazione di suolo pubblico. Con pedane, tavolini e sedie che “mangiano” posti auto e porzioni di marciapiedi, è vero, ma gettano nelle casse del Comune anche dei soldi. Nel secondo trimestre del 2018, nei mesi compresi fra aprile e giugno, la società Ica incaricata di svolgere il servizio di accertamento, riscossione e liquidazione Cosap, ha registrato un introito pari a quasi 54mila euro. Il che significa che, tirando le somme, all’ente potrebbero entrare oltre 200mila euro in un anno. Senza considerare che bisognerà tenere d’occhio il terzo trimestre, quello che comprende i mesi estivi, quando il gettito Cosap potrebbe essere più alto per via delle numerose attività stagionali che versano il canone all’ente. 

Share this post