Caringi: “Avrei voluto una campagna elettorale fondata sui contenuti”


“Avrei voluto fare una campagna elettorale fondata sui contenuti e perseguirò questo obiettivo fino in fondo, ma, visto quanto accaduto negli ultimi giorni, vorrei prima mettere un punto su certe affermazioni non vere – scrive Caringi in una nota – Velatamente e non solo, sono stato tacciato per un “TRADITORE” e per “CHI SE N’È ANDATO ALTROVE PENSANDO SOLO AI FATTI SUOI”! E bene, è il momento di dire realmente cosa è accaduto e cosa sta accadendo!

Il sottoscritto è stato educato e si è sempre battuto per portare a termine le iniziative intraprese, per il semplice fatto che per me ogni impegno è un dovere. Dopo l’elezione del 2016 mi sono impegnato giorno e notte per cercare di raggiungere gli obiettivi per il mio territorio… fin quando, per spicciole dinamiche di potere, i miei ex-colleghi della maggioranza hanno ben pensato di non fare più squadra, ma di ritardare e, in alcuni casi, addirittura di ostacolare, alcune iniziative dei lavori pubblici.
Nonostante non fossi “ben voluto”, ho trovato ogni giorno la voglia e la forza di lottare per la mia città pensando alle tante persone che quotidianamente hanno manifestato e manifestano fiducia nella mia persona! Nel momento in cui la battaglia si è fatta pungente, politica ed uffici si sono coalizzati contro la mia politica del fare, e, cosciente di questa “gestione” ho iniziato a fare domande (per le vie brevi su procedimenti, atti, stato dei cantieri, etc.) che sistematicamente sono rimaste senza risposta. Dinanzi a tale silenzio, ho iniziato a scrivere per cercare di far assumere ai miei interlocutori delle precise posizioni, nella speranza di sbloccare situazioni volutamente bloccate per obiettivi personali e scelte di potere!
Per volontà di pochi, hanno preso piede delle situazioni e delle logiche incomprensibili ed estranee alla Sana Politica; si trattava solo di “gestione” del potere null’altro, escludendo i reali obiettivi per il territorio! Tant’è che a nulla sono valse le mie richieste per iscritto, ignorate anche da chi aveva lo scopo di vigilare.
Le mie domande non sono state degne di risposta, o c’era qualche altro motivo che ha impedito di rispondermi!!? E comunque le mancate risposte sono un affronto ai cittadini che ci hanno dato fiducia fino ad oggi… Allora, rispetto agli impegni presi, CHI È IL TRADITORE?”

Share this post