Caso Pro Infantia, la questione finisce in Consiglio: presentata la richiesta


Il caso Pro Infantia, venuto fuori durante le festività natalizie, approda in Consiglio comunale. L’opposizione ha infatti raggiunto il numero minimo di consiglieri necessario a richiedere, ai sensi del regolamento municipale, la convocazione di un Consiglio comunale ad hoc per discutere della questione. Otto consiglieri hanno infatti sottoscritto il documento partito dall’opposizione: hanno firmato Massimiliano Tocci, Francesca Rasi, Valentino Giuliani, Alessandra Feudi, Sara Norcia, Luca Caringi, Gianfranco Sciscione, Armando Cittarelli.

Il documento traccia un breve riepilogo della vicenda, dal 22 dicembre (data del rilascio del permesso di costruire) al sequestro preventivo dell’area oggetto del permesso sul lungomare Circe da parte della Guardia costiera di Terracina.

L’iniziativa dell’opposizione vuole portare in aula il caso per chiarire tutti i passaggi e le determinazioni che hanno condotto al rilascio dei permessi e per conoscere la posizione dell’amministrazione comunale. La richiesta inoltrata al presidente del Consiglio Gianni Percoco dovrà adesso essere accolta e sarà fissata una data per l’assemblea.

Share this post