Chiesa di San Domenico, concessione alla Fondazione “Città di Terracina”


La chiesa di San Domenico alla Fondazione di partecipazione “Città di Terracina”. La giunta del sindaco Nicola Procaccini approva lo schema di concessione e la convenzione con l’ente. L’ok dell’esecutivo arriva in risposta all’istanza presentata lo scorso aprile dalla Fondazione per il rilascio di una concessione novennale della chiesa di San Domenico. C’è da premettere che la Fondazione “Città di Terracina” concorre all’attività istituzionale del Comune, nello specifico ambito della promozione del patrimonio culturale locale mediante iniziative e attività che favoriscano la crescita civile, sociale ed economica della città e del suo territorio e ne valorizzino la vocazione turistica. Bisogna quindi considerare che la chiesa di San Domenico appartiene al patrimonio indisponibile del Comune e attualmente è inutilizzato. Ci sono inoltre degli interventi di messa in sicurezza ancora da completare, lavori i cui costi verrebbero assorbiti dalla Fondazione così come le opere per il mantenimento delle condizioni di agibilità e sicurezza dell’edificio. Insomma, una soluzione che andrebbe bene a tutti. Così come approvato dalla giunta, il canone concessorio è di 350 euro annui, soggetto a rivalutazione annuo, tenuto conto che la Fondazione è partecipata al 50% dal Comune. L’accordo avrà una durata di nove anni.

Share this post