Cimitero, dopo 30 anni torna la campana della chiesa. In arrivo nuovi loculi


Va risolvendosi il grave problema sulla disponibilità di loculi nel cimitero di Terracina che nelle scorse settimane aveva portato al verificarsi di una situazione incresciosa e di vero allarme. Erano diverse le salme in attesa di sepoltura a causa della mancanza di loculi, una situazione che, come sottolinea l’assessore ai Servizi Cimiteriali Barbara Cerilli, “va finalmente risolvendosi grazie alla disponibilità di 140 loculi nuovi pronti e a 400 in fase di costruzione. Desidero esprimere le mie scuse e il mio sincero rammarico verso i cittadini di Terracina, in particolare verso coloro che si sono trovati nell’incresciosa condizione di non poter dare giusta sepoltura ai propri cari che sono venuti a mancare nelle scorse settimane. Si stanno concludendo le operazioni di tumulazione dei defunti, finalmente sistemati con decoro. L’altra notizia positiva è quella della riattivazione della campana della chiesetta del cimitero dopo circa trent’anni di silenzio. Ci sono due intere generazioni di terracinesi che nemmeno sapevano della sua esistenza. Da domattina la campana tornerà ad annunciare l’ingresso nel Campo Santo delle salme, contribuendo al raccoglimento che la solennità del luogo esige. Per qualcuno si tratterà di notizie di poco conto, per molti, invece, la possibilità di salutare i cari che non ci sono più in un luogo il più decoroso possibile e che sappia rispettare i momenti di intima preghiera, rappresenta l’occasione di trascorrere istanti importanti della quotidianità, in cui trovare un qualche sollievo dal dolore e continuare a condividere simbolicamente il tempo e le emozioni con le persone amate. Sento il dovere – conclude l’assessore – di ringraziare gli Uffici comunali e la ditta Vis Electrica per l’impegno che hanno profuso nel portare a compimento queste importanti opere”.

Share this post