Circolo Dodici Archi: “È l’ora della sintesi”


“Una vita sociale sana si trova soltanto quando nello specchio di ogni anima la comunità intera trova il suo riflesso, e quando nella comunità intera le virtù di ognuno vivono.”
RUDOLF STEINER

“In questi primi nove mesi della nostra attività, nonstante la forzata pausa dovuta alle regole di distanziamento sociale per il covid-19, il nostro Circolo ha avuto il privilegio e l’onore di avere graditi ospiti, alcuni anche in più occasioni, i principali esponenti politici cittadini sia di maggioranza che di opposizione – si legge nella nota del Circolo Dodici Archi – Dal presidente del Consiglio Comunale Gianfranco Sciscione, all’ex Assessore (ma allora lo era) Luca Caringi, al capogruppo in Consiglio Comunale per la Lega Valentino Giuliani, al commissario di Forza Italia per Terracina Augusto Basile, solo per citarne alcuni.

Con ognuno di loro, nel clima conviviale che contraddistingue le nostre serate, abbiamo sempre esposto con il massimo della franchezza le nostre idee sulla città, sugli avvenimenti del momento e sui progetti futuri.

La lealtà e la schiettezza nei nostri incontri sono sempre stati i valori principali con cui abbiamo interloquito con tutti gli attori del panorama politico, culturale e associativo con cui abbiamo avuto il piacere di confrontarci.

Pertanto, in questi giorni di grande caos, dovuti ai continui rincorrersi di voci e notizie e successivi e repentini cambi di direzione dei maggiori partiti politici di centrodestra, sul tema fondametale a SESSANTA giorni dalle elezioni amministrative, e cioè la candidatura a sindaco, ci troviamo con la stessa onestà di sempre, a dover rimarcare con forza che il tempo del tatticismo è terminato.

E’ arrivato il tempo della sintesi, di aprire quel famoso tavolo di confronto da più parti auspicato per riunire il centrodestra sotto un unico programma di governo alla cui guida trovare il giusto profilo umano e politico, o chiudere una volta per tutte la questione e presentarsi alla città con progetti, idee e persone ognuno con i compagni di viaggio che riterrà più affine.

Noi come Associazione civica registriamo la grandissima confusione che regna in città, soprattutto tra i non addetti ai lavori, tra coloro che non sono appassionati di politica, i quali veramente fanno difficoltà a capire ciò che sta succedendo, alla luce soprattutto delle problematiche sociali ed economiche che sta patendo la nostra città, con una stagione turistica ancora da far decollare.

Questo è realmente un appello, forte e chiaro, che sentiamo di fare come associazione civile a tutti gli attori protagonisti politici della nostra città.

Crediamo che, ancor più che negli anni scorsi, la coesione delle forze politiche che sosterranno un programma comune sia fondametale per affrontare le sfide che la nostra amata città dovrà vincere nel prossimo futuro.

Noi siamo pronti a fare la nostra parte con idee, progetti e con donne e uomini volenterosi pronti anche a scendere se ci verrà richiesto”.

Share this post