Comitato trasporto pubblico, lettera all’amministrazione


Il comitato trasporto pubblico di Terracina scrive al sindaco e all’amministrazione comunale per discutere le nuove scelte in termini di viabilità. «Siamo stati sollecitati da molti pendolari a intervenire nuovamente nei confronti dell’amministrazione rispetto alla decisione della giunta di annullare il transito e le fermate degli autobus in via Badino, via Antonelli, via Roma, con esclusione di quelli che effettuano il servizio per conto del Comune». Secondo gli esponenti del comitato, le motivazioni dell’ente nel prendere queste decisioni «risultano chiaramente e assolutamente inefficaci e inopportune». «Il caos esistente sia nel percorso che nelle tratte maggiormente intasate riguardano e sono dovute principalmente alla sosta selvaggia, indiscriminata e indisciplinata, e soprattutto, alla mancata attuazione d’interventi decisionali sulla viabilità e alla occupazione (consentita) di spazi e superfici necessari alla mobilità. Intervenire semplicemente su queste problematiche consente una viabilità scorrevole in tutti gli orari della giornata, liberando così il percorso dai molti veicoli che le persone (pendolari, familiari di studenti o di persone invalide o anziane) sono costrette a utilizzare per muoversi da casa verso il centro o il polo trasporti. Chiediamo quindi, una volta terminato il restyling della via Badino, di mantenere in atto la situazione esistente, come richiesto dai pendolari firmatari della petizione che presenteremo, in un incontro da effettuarsi nel breve termine per rivedere più approfonditamente le indicazioni proposte, per una mobilità effettivamente sostenibile». Il documento inviato all’amministrazione vale anche come richiesta d’incontro con l’assessore ai Trasporti della Regione Lazio riguardo le problematiche del trasporto interurbano. 

Share this post