Commercio abusivo in spiaggia, raffica di sequestri della polizia locale


Non si ferma l’attività di contrasto al commercio abusivo in spiaggia. La polizia locale, nell’ambito di un servizio di pattugliamento dedicato ad arginare il fenomeno, ha eseguito nuovi sequestri negli ultimi giorni. Ben cinque quelli operati nella giornata di lunedì quando le pattuglie sono scese in spiaggia per requisire carretti pieni di gonfiabili, abiti, asciugamani e accessori per il mare.

La volontà della polizia locale, su diretto input del comandante Michele Orlando, è di scoraggiare il più possibile i venditori – perlopiù extracomunitari – a insistere con la vendita illegale tra gli ombrelloni. L’operazione della polizia locale intende anche sensibilizzare gli acquirenti sull’illegalità della vendita in spiaggia. Non soltanto dal punto di vista commerciale, visto che si svolge senza le dovute autorizzazioni a danno dei commercianti regolari, ma anche dal punto di vista della salute. Quasi sempre, infatti, non si riesce a risalire all’origine dei prodotti venduti, molti dei quali destinati ai bambini come giocattoli e gonfiabili. 

Share this post