Il Comune cerca “cacciatori” di bandi e finanziamenti, ecco la gara


Il Comune di Terracina cerca consulenti per intercettare finanziamenti. Insomma un aiuto dall’esterno per non lasciarsi sfuggire nulla tra contributi regionali, statali o perché no, europei. Il settore Entrate dell’ente ha attivato una procedura a evidenza pubblica finalizzato ad affidare un incarico esterno. Ma cosa dovrà fare chi riceverà l’incarico? Nient’altro che, si legge nella determinazione dirigenziale, «ricercare bandi e avvisi, linee di finanziamento e ogni opportunità di accesso a contributi comunitari, nazionali, regionali e provinciali e di ogni altra fonte, sia pubblica che privata, per ogni genere di investimento utile allo sviluppo nel territorio comunale». Non solo, il soggetto che si aggiudicherà l’appalto dovrà anche prestare «assistenza tecnico-amministrativa per la predisposizione e gestione delle relative domande di partecipazione e dei conseguenti adempimenti».

L’ente traccia anche un identikit del soggetto ricercato. Una ditta specializzata nella ricerca di finanziamenti, da trovare mediante una procedura di gara aperta. L’appalto avrà una durata di due anni e il corrispettivo sarà pari al 4% Iva esclusa dei finanziamenti degli interventi da realizzare. Ovviamente, nella stessa determinazione si precisa che i compensi spetteranno al soggetto affidatario soltanto in caso di concreto ottenimento dei contributi richiesti e calcolati in un massimo di 196mila euro. Al soggetto anche un compenso forfettario di 15mila euro annui. Per aggiudicarsi l’appalto, occorrerà presentare l’offerta economicamente più vantaggiosa.

Share this post