Comune plastic free, Legambiente attacca: «Nessuno ci risponde»


Questa volta il circolo di Legambiente, attivissimo nella promozione di iniziative a sostegno dell’ambiente, alza la voce. E lo fa criticando apertamente l’amministrazione comunale colpevole a suo modo di vedere di non aver dimostrato un atteggiamento abbastanza reattivo davanti alle sollecitazioni sull’attivazione di strategie che contrastassero la diffusione della plastica in spiaggia. Durissimo il circolo Pisco Montano sulla sua pagina Facebook.

«Come sito di attuazione di un progetto internazionale scelto due anni fa dalla Fondazione Principato di Monaco denominato Plastic Free Beaches, come ideatori e creatori di una rete cittadina per il contrasto alle plastiche Plastic Free Beaches Terracina insieme al SIB Confcommercio, con il Comune di Terracina i gestori dei servizi, le scuole e a molti operatori del settore, come Circolo attivo da anni in sessioni di educazione per comprendere l’impatto delle plastiche, come autori di un progetto storico come Fishing for Litter Terracina siamo semplicemente sconcertati dalla inazione delle nostre Istituzioni locali, superate a destra e a sinistra anche in senso geografico da altre Istituzioni che evidentemente hanno compreso la gravita’ del momento. Noi abbiamo chiesto un incontro all’Assessore per ripresentare la nostra proposta di delibera di febbraio e il nostro nuovo e aggiornato vademecum per una strategia plastic free e ci offriamo gratuitamente per supportare al meglio questa conversione con tutta l’esperienza e la conoscenza accumulata in questi anni. Ma nessuno ci risponde. Esiste ancora un governo cittadino? Troppo stanchi?». La questione torna d’attualità dopo che diversi Comuni della Provincia di Latina si stanno adeguando alla battaglia contro la plastica, mentre Terracina almeno per adesso resta a guardare.

Share this post