IL CONSIGLIERE COMUNALE DAVIDE DI LEO (LISTA ARCHI DI GIOVE) PASSA IN MAGGIORANZA


Il gruppo consiliare di maggioranza nell’assise municipale di Terracina fa registrare un nuovo ingresso: quello del consigliere Davide Di Leo, esponente della Lista Archi di Giove. Ad annunciarlo, lo stesso Di Leo in una conferenza stampa svoltasi nel pomeriggio odierno presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale di Terracina. Con lui, il sindaco Nicola Procaccini e Davide Del Bono, già segretario provinciale de La Destra.

Nell’incontro sono stati illustrati i punti salienti e le tappe che hanno portato il consigliere Di Leo (proveniente dall’opposizione) a un sempre più stretto dialogo con la maggioranza, che ha dato vita a una maggiore condivisione degli obiettivi e delle tematiche, culminata appunto con l’ingresso di Di Leo nel gruppo consiliare che sostiene la Giunta Procaccini.

“Continua, dunque, questo processo di unificazione che stiamo portando avanti per Terracina – ha dichiarato il primo cittadino Procaccini – Crediamo infatti che rendere davvero unita questa città la faccia diventare più forte. Una città capace di farsi rispettare, rivendicare i propri spazi, crescere. Per farlo, serve il massimo dell’unione possibile. Per questo sono contento dell’ingresso di Davide in maggioranza: un processo di aggregazione in corso, e questo può risultare vincente non solo ora, ma nei prossimi anni”.

“Mi piace pensare a questo progetto in funzione di una sua lunga durata: una classe dirigente composta di tante persone competenti, che riesca a far fare a Terracina il salto di qualità definitivo – ha aggiunto il sindaco – Non tanto un’aggregazione di quantità, ma di qualità. A tal proposito, Davide ci sarà molto utile, in quanto con il suo gruppo potrà da subito contribuire all’attività amministrativa della nostra città. In particolare, gli assegnerò la delega al personale del nostro Comune, in riferimento a un tema molto caldo in questo periodo: quello delle assenze dal posto di lavoro”.

“Ringrazio infinitamente il sindaco Procaccini per la stima nei miei confronti – le parole del consigliere Di Leo – Ho sempre creduto che il fare politica, nella sua più vera accezione, non consista nel semplice limitarsi a criticare o a lamentarsi. Per fare politica vera, serve portare progettualità, proporre e indicare soluzioni”.

“Questa mia decisione – continua Di Leo – è finalizzata non al semplice garantire una maggioranza al sindaco: essa è già molto solida. Ma vuole essere un apporto concreto in termini, appunto, di progettualità. In particolare, io e il primo cittadino abbiamo avuto l’opportunità di lavorare fianco a fianco, conoscendoci meglio dal punto di vista umano e professionale, dopo gli accadimenti drammatici del settembre scorso (tragedia Air Show). Mi piace partire sempre dal presupposto che da soli non si va avanti: con la lista Archi di Giove, di cui sono esponente, vogliamo portare ottime idee e fare in modo che queste possano essere realizzate nel miglior modo possibile. Quindi, prepariamoci ad accogliere questa nuova sfida, cercando di fornire contributi concreti e migliorie. Non biasimerò chi mi criticherà per la mia scelta, ma cercherò di rispondere con i fatti”.

A margine della conferenza, il sindaco Procaccini ha poi illustrato il cronoprogramma riguardante la situazione della messa in sicurezza del Monte Cucca, all’indomani dell’approvazione, da parte della Regione Lazio, del relativo progetto messo a punto dal Comune: “Sarà molto serrato: entro l’8 dicembre riceveremo dalla Regione un atto d’obbligo con cui acquisiamo il finanziamento europeo e immediatamente dovremo indire la gara per l’assegnazione dei lavori. Probabilmente vi inseriremo l’obbligo, per chi vincerà, di mettere a punto il progetto esecutivo: ciò ci permetterà di avvantaggiarci di una trentina di giorni, perché la rendicontazione dei lavori effettuati dovrà pervenire alla Regione entro il 31 dicembre 2018, quindi in tempi molto stretti, per concludere tutto l’iter. Con l’espletamento dei lavori, metteremo in sicurezza una zona d’importanza vitale per la nostra città, e salveremo anche delle vite umane, scongiurando il pericolo di nuovi crolli. E verrà meno il motivo per cui è stata soppressa la stazione ferroviaria di Terracina: già durante i lavori ci attiveremo presso RFI per chiedere loro di provvedere alla manutenzione del tratto di loro competenza e conoscere le loro intenzioni circa il ripristino del treno”.

Il sindaco ha infine ringraziato la consigliera comunale Sara Norcia per l’impegno profuso nell’ambito del Servizio Civile Nazionale, attraverso un iter lavorativo molto lungo e impegnativo di ricerca, studio e valorizzazione del territorio finalizzato alla stesura di tre progetti per poter partecipare al relativo bando e all’attuazione degli stessi.