IL CONSIGLIERE DI LEO ATTACCA IL SINDACO PROCACCINI


Alla vigilia di uno dei consigli comunali che si preannuncia tra i più infuocati degli ultimi tempi, il consigliere Davide Di Leo attacca il sindaco Nicola Procaccini per la tempestiva adesione allo SPRAR

 

“In primis il sindaco è stato  eticamente scorretto  deliberando in giunta venerdì 20 gennaio l’adesione al progetto SPRAR, mancando così di rispetto all’intero consiglio comunale compresi i consiglieri di maggioranza – attacca Di Leo – Poteva aspettare il consiglio comunale di domani per discuterne con noi e verificare le idee. Non mi piacciono poi le modalità della gestione dei fondi, io avrei ad esempio utilizzato lo strumento dell’azienda speciale favorendo l’assunzione di disoccupati ma invece si è preferito fare un bando per favorire le cooperative”. Di Leo prosegue attaccando la politica comunicativa del sindaco: “Non è assolutamente vero che aderendo allo SPRAR si esclude la possibilità di nuovi arrivi di immigrati tramite i CAS e bisogna dire sinceramente alla città che queste persone che arriveranno non sono di passaggio ma vengono qui per essere inserite nel nostro tessuto sociale”. Si preannuncia un consiglio infuocato. Vi terremo informati in tempo reale sul consiglio che inizierà domani alle ore 9.

 

 

Share this post