Contributi per gli affitti, arrivano gli aiuti. Tintari: «Tendiamo la mano»


La Città di Terracina ha indetto un avviso pubblico per la concessione di un contributo una tantum alle famiglie disagiate al fine di sostenere i canoni di locazione nell’anno 2018, in favore di soggetti titolari di contratti ad uso abitativo nel Comune di Terracina, regolarmente registrati e in regola con i pagamenti. L’importo massimo del contributo è di 500 euro, mentre i fondi complessivi a disposizione ammontano a 34 mila euro.

Tra i requisiti richiesti (la lista completa è pubblicata nell’avviso) figurano un ISEE non superiore ad un valore di 15 mila euro, detenere un contratto di locazione per uso abitativo nell’anno 2018, essere residenti da almeno 5 anni nel Comune di Terracina, avere la residenza anagrafica presso l’alloggio oggetto del contratto di locazione da almeno 12 mesi alla data di pubblicazione dell’avviso, non essere assegnatari di alloggi pubblici o che godono di agevolazioni pubbliche, anche da parte di un solo componente del nucleo. Le domande dei cittadini interessati dovranno essere presentate utilizzando l’apposito modello predisposto dall’Ufficio competente e scaricabile sul sito ufficiale del Comune di Terracina ( http://www.comune.terracina.lt.it ) o ritirato presso il Settore Politiche Sociali e Scolastiche in Via G. Leopardi,73, nei giorni di Lunedì e Mercoledì dalle ore 11,00 alle ore 13,30 e il Giovedì dalle ore 16,00 alle ore 17,30.

Le domande, una volta compilate, dovranno pervenire al Settore Politiche Sociali e Scolastiche entro e non oltre il giorno 30 novembre 2018 alle ore 12.00, consegnandole a mano o a mezzo posta, in quest’ultimo caso farà fede la data del timbro postale, pena l’esclusione, al seguente indirizzo: Comune di Terracina -Settore Politiche Sociali e Scolastiche- Welfare abitativo, Via G. leopardi, n.73- “AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTI ECONOMICI PER SOSTENERE I CANONI DI LOCAZIONE – anno 2018”.

La graduatoria sarà pubblicata entro il 31 dicembre 2018 e l’erogazione dei contributi avverrà a partire dalle prime settimane del nuovo anno. L’assessore alle Politiche Sociali Roberta Tintari sottolinea che “si tratta di una misura una tantum che replica quella dello scorso anno con un incremento del fondo disponibile di circa 10 mila euro. La volontà è quella di sostenere quelle famiglie che hanno grandi difficoltà ma che riescono a garantire la regolarità dei pagamenti dei canoni di locazione. Chi purtroppo non ci riesce può accedere al sostegno previsto dal Fondo morosità incolpevole allestito dalla Regione. L’Amministrazione Comunale intende aiutare i nuclei familiari che si trovano a fronteggiare condizioni economiche e sociali difficili. L’aspirazione è quella di allargare la platea degli aventi diritto e incrementare il contributo, tenendo sempre al centro l’istituto primordiale della comunità, cioè la famiglia. Sempre più cittadini sono chiamati a tenere duro di fronte alle difficoltà, a tenere uniti i nuclei familiari anche quando le avversità sembrano prevalere. È a loro che vogliamo tendere una mano e dare un segnale di speranza”.

Share this post