Covid 19, le proposte del sindacato Bellezza e benessere di Confcommercio Lazio sud


Nei giorni scorsi le imprese dell’estetica e parrucchieri, aderenti al Sindacato Bellezza e Benessere di Confcommercio Lazio Sud, hanno attivato una riflessione sulle procedure organizzative e di messa in sicurezza delle attività, in attesa dell’auspicato riavvio nella Fase 2. “Abbiamo pensato, confrontandoci e lavorando in gruppo, che immaginare e stilare un protocollo praticabile per la sicurezza della clientela e per l’efficacia lavorativa di tutti noi era un modo propositivo di guardare al futuro del nostro settore – ha dichiarato la Presidente del Sindacato Elena Nardone -. Le nostre imprese stanno vivendo una forte crisi e si prospetta una ripartenza non immediata ma, grazie al grande spirito di coesione e fiducia che si è creato nella nostra Associazione, abbiamo ritenuto importante attivarci per immaginare come lavorare in futuro, ponendo al centro la salvaguardia della salute della clientela, ma cercando, al contempo, di definire modalità e procedure che non penalizzino troppo le imprese, in particolare le più piccole”.  “Il risultato – ha continuato Elena Nardone – è stato un documento che abbiamo condiviso con il Presidente Acampora che prevede, al tempo stesso, norme di sanificazione degli ambienti, dispositivi di sicurezza, organizzazione del lavoro compatibili con il distanziamento sociale, tutela dei nostri collaboratori. Lo abbiamo stilato anche per preservare le nostre imprese da proposte continue di soluzioni tecniche molto onerose, che in assenza di decisioni regionali e nazionali, rischiavano di essere un bluff. Il nostro Presidente Interprovinciale e regionale Giovanni Acampora ha informato la Regione di quanto preparato, in attesa di indicazioni definitive”. “Il nostro settore vuole rispondere responsabilmente alle esigenze imposte dal Covid 19, anche per riaffermare la qualità delle nostre imprese, di fronte al dilagante fenomeno dell’abusivismo” – ha concluso Elena Nardone. “L’impegno e la propositività del Sindacato Bellezza e Benessere Confcommercio Lazio Sud è un ulteriore prova della capacità di immaginare la ripartenza, della responsabilità e dell’impegno delle nostre Pmi, – ha dichiarato il Presidente Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora -. Aspettiamo fiduciosi indicazioni certe e praticabili dal Governo e dalla Regione anche per un settore, come quello dell’estetica e dei parrucchieri, che è un elemento importante dell’economia locale, che dà occupazione e fornisce servizi sempre più qualificati nell’ambito della cura della persona. Noi siamo pronti per ripartire al meglio” – ha concluso il Presidente Acampora.

Share this post